Crea sito
Tra il lavoratore e le aziende c'è di mezzo ... Linkedin

Tra il lavoratore e le aziende c’è di mezzo … Linkedin

Linkedin non è Facebook in quanto a popolarità, ma di certo non ha bisogno di presentazioni. E d’altra parte si stenta a credere che sia in vita dal lontano 2002.

obiettivo: l’incontro tra lavoratori ed aziende

Proprio in quell’anno, Reid Hoffman chiamò a raccolta un gruppo di amici ed ex colleghi per aiutarlo a sviluppare un social network che rendesse più semplice mettere in contatto coloro che erano in cerca di un’occupazione e le aziende.

Fino a quel momento i primi esperimenti di piattaforme social on-line non avevano avuto successo, lo stesso Hoffman ci aveva già provato nel 1997 con “Social Net”, uno dei primi social network di sempre, che era pensato in modo molto simile a Facebook. Il progetto, però, non ebbe successo e venne presto messo da parte. L’investimento di Reid fu quindi un vero e proprio salto nel vuoto.

Reid Hoffman, il filosofo informatico

Dopo la laurea Hoffman andò a studiare ad Oxford, dove prese un master in Filosofia nel 1993. La sua idea iniziale era quella di dedicarsi alla carriera accedemica, ma dopo gli anni della formazione, abbandonò il progetto per dedicarsi a qualcosa di più pratico, iniziò quindi a lavorare nell’ambito dell’informatica, e venne assunto alla Apple.

Tra il lavoratore e le aziende c'è di mezzo ... Linkedin
Reid Hoffman

Nel 1998 dopo il fallimento di Social Net, Peter Thiel gli propose di di lavorare al progetto Pay Pal, ideato da lui insieme al giovane Elon Musk, nel quale Hoffman entrò come socio fondatore.

Da PayPal a Linkedin

Nel 2002 Pay Pal fu venduta ad eBay per 1,5 miliardi di dollari, che saranno divisi fra i soci. Questi soldi permisero ad Hoffman di avviare una sua idea, quella di Linkedin

Eccoci allora proiettati dalla nostra macchina del tempo a 2002, dove, insieme a Reid Hoffman, ci sono Allen Blue, Konstantin Guericke, Eric Ly e Jean-Luc Vaillant, pronti a lavorare sul progetto “linkedin”

La partenza del nuovo social non fu veloce, ma durante i primi anni di vita, la startup fece breccia nelle tasche del fondo d’investimento “Sequoia Capital“, ottenendo ottenne 4,7 milioni di dollari.

Il primo milione di utenti

La piattaforma, raggiunse il primo milione di utenti, nel 2004, ma il suo livello di crescita venne giudicato insufficiente dagli investitori. Fino al 2006, i volumi di crescita della piattaforma saranno costanti ma ancora non cosi veloci, come prospettato dai finanziatori.

Le funzionalità a pagamento

Fino a quando, nel 2006 appunto vennero inserite le funzioni a pagamento, che diventavano molto utili alle aziende, che lo utilizzarono sempre di più per trovare i profili professionali migliori in base alle loro esigenze.

Questo aspetto rappresentò la vera svolta. Nel 2007 infatti finalmente Linkedin fu in grado di superare i 10 milioni di utenti, diventando il principale mezzo per cercare lavoro o dipendenti in California.

Lo stesso anno Hoffman lasciò il ruolo di CEO della società nominando al suo posto Dan Nye. Il fondatore conserverà il ruolo di presidente ma solo fino all’anno successivo.

Nel 2008 con l’ingresso nella società di Jeff Wiener, che Hoffman nominò presidente lasciandogli il posto, Linkedin fu lanciata per la prima volta anche all’estero, in particolare in Francia ed in Spagna.

Uno dei migliori CEO al mondo

Nel 2009, Wiener assunse il ruolo di CEO, in quanto Nye non aveva brillato, soprattutto per quanto riguardava la gestione del personale, e di conseguenza. Wiener, era stato dirigente in Yahoo!, e diventerà una figura chiave per il successo di Linkedin, sarà considerato uno dei migliori CEO al mondo nel secondo decennio del ventunesimo secolo e resterà in carica fino al giugno 2020, quando viene sostituito da Ryan Roslansky.

Tra il lavoratore e le aziende c'è di mezzo ... Linkedin
Jeff Wiener

Nel 2011, Linkedin si quotò in Borsa, con un IPO superiore al miliardo di dollari. Nel 2012 la sito fu completamente ripensato e l’esperienza utente fu resa molto più semplice. Questo restyling, contribuì ad a accelerare la crescita di utenti.

Il valore della azioni Linkedin tuttavia rimase altalenante fino al 2016, a causa del frequente mancato raggiungimento degli obbiettivi prefissati. A quel punto Hoffman e Weiner si resero conto che il social un di maggiore appoggio finanziario.

L’ingresso di Microsoft

Iniziarono cosi le trattative per l’acquisizione da parte di Microsoft, che si concluderanno a fine 2017.

Tra il lavoratore e le aziende c'è di mezzo ... Linkedin
Bill Gates

La società di Bill Gates comprò Linkedin ad un prezzo che andava oltre i 26 miliardi di dollari, e inserì Hoffman nel proprio consiglio di amministrazione.

E ‘proprio il caso di concludere che…

Tra il lavoratore e le aziende c’è di mezzo … Linkedin

Linkedin non è Facebook in quanto a popolarità, ma di certo non ha bisogno di presentazioni.
danielebottoni

danielebottoni

Hai un problema tecnologico che non sai come gestire?

Richiedi il tuo appuntamento, ti contatterò all’ora che mi hai indicato, e vedremo insieme cosa posso fare per te